lunedì 3 luglio 2017

Blogtour Time Deal di Leonardo Petragnani: I cinque sensi

Ciao a tutti amici lettori.
Siete già andati al mare o non siete ancora in vacanza?
In entrambi i casi, parlare di libri fa sempre bene quindi oggi sono qui per parlare del blogtour di Time Deal l'ultimo libro di Leonardo Patrignani organizzato da Milioni di particelle


Ma vediamo prima nel dettaglio di cosa parla questo libro.

Trama

Ci sono promesse che non posso essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l'ha vista per la prima volta, e se n'è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l'avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall'inquinamento, in cui l'aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno finchè all'arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l'invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue cecamente il sogno della vita eterna, dall'altra chi invece rifiuta di manilpolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aideen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finchè qualcosa va storto ...

Questo libro è stata una lettura particolare perchè non rientra nel mio genere, ma ogni tanto fa bene uscire fuori dalla nostra confort zone per sperimentare qualcosa di diverso non trovate?
E parlando di cose diverse oggi la mia tappa riguarderà i cinque sensi. O per meglio dire i cinque sensi che io ho provato leggendo il libro.


Vista: Mi piace la cover di questo libro e soprattutto è molto evocativa per la storia. Molto spesso la cover è quello che più ci attira nella lettura di un libro e direi che in questo caso, a mio parere, è stata una bella scelta.

Olfatto: Nel corso della storia mi è sembrato di annusare il sentore della paura e dell'agitazione. Due sentimenti che vanno a braccetto e che si rincorrono per tutta la storia. Paura per l'ignoto e agitazione perchè il tempo a disposizione sta per scadere e quindi c'è il pericolo che tutto possa finire da un momento all'altro.

Tatto: Mentre leggevo la storia è stato come se a un certo punto toccassi con mani queste persone, questi personaggi che sono un pò diventati reali. In primis Julian e Sara che per me sono diventatati importanti fin dalla loro prima apparizione.

Udito: Il libro porta alla riflessione su molte cose, ma soprattutto ci fa sentire quanto sia importante la voce del popolo, delle persone che si ribellano, che cercano giustizia e che vogliono soltanto essere ascoltati.

Gusto:  Sapevo benissimo che questo non era un libro d'amore, eppure la storia d'amore in questo libro c'è, peccato che non mi abbia preso come credevo. Quindi a fine lettura c'è stato un pò un gusto retro amaro che ovviamente è puramente personale.

Il blogtour però non termina qui ed ecco infatti il calendario per non perdere il filo


Come vedrete ci sono altre due tappe ma siete sempre in tempo per recuperare quelle precedenti quindi non perdete tempo.

Avete letto il libro?
Siete incuriositi da questa storia? E cosa ne pensate dei cinque sensi che ho abbinato alla lettura?
Vi aspetto nei commenti.

4 commenti:

  1. Ero curiosa di leggere questa tua tappa, mi piace il modo in cui l'hai impostata 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grazia,
      mi fa molto piacere :)

      Elimina
  2. Una bella tappa, le ho seguite tutte e devo dire che mi sono piaciute molto. Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per questo commento Lia

      Elimina